Viko 23L’apertura di un blog, uno spazio aperto su una grande passione che coltivo da anni e che desidero condividere.

Un confine che sento di varcare ogni volta, il confine tra la terra e il mare, il confine tra due orizzonti, tra tutto ciò che lasci quando compi quel passo sul molo e tutto quel che trovi quando sei a bordo. Una emozione provata costantemente, indipendente dalla barca, dalle dimensioni, dal modello, dalla classe… Con quel passo, lasci tutto a terra e inizi ogni volta una nuova vita… fino a quando non rientri.

Annunci

»

  1. Michele ha detto:

    Buon viaggio da Bagolino michele

    Mi piace

  2. Chiara ha detto:

    Buon compleanno da Padova!

    Mi piace

    • Luca Ranzetti ha detto:

      Grazie !. Siamo appena rientrati. Vacanze impegnative ma che regalano forti emozioni. Ora altri 11 mesi per preparare una nuova pianificazione, studiare i luoghi, la costa i fondali, preparare la barca e poi… si molleranno nuovamente gli ormeggi…

      Mi piace

  3. Johnc746 ha detto:

    Wonderful site. Plenty of useful info here. I’m sending it to a few pals ans additionally sharing in delicious. And naturally, thank you to your sweat! ggegdddfgcde

    Mi piace

  4. Anna Mingardo ha detto:

    emozionante !!!! abbiamo aquistato VIko 23 — usato e credo lei ne conosca un pò la storia ,,, ora è da Perina per messa in opera con ,, wc marino,, impianto elettrico ,, doccetta esterna,,avevamo Viko 20 e era superaccessoriato ,,anche pannello solare sopra tambuccio, ora dopo opera di Perina al lavoro per questa ,,,Strieta2,,,

    Liked by 1 persona

  5. Andrea ha detto:

    Luca sono arrivato al tuo blog guardando casualmente il tuo video della crociera in Croazia 2016 su youtube. Il video mi è piaciuto moltissimo ed è pieno di ispirazioni come pure il tuo blog che leggerò attentamente visto che ho appena acquistato un Viko s22 (devo ancora ritirarlo). Ci sono molti consigli che seguirò. Per ora ti auguro buon vento ed a presto nel tuo utilissimo blog. Complimenti.

    Mi piace

  6. Jaclyn ha detto:

    cool ses petits exo en plus;J’ai un petite question : je fais mes 5 à 6 repas par jour, dont une collation vers 15h(viande legume laitage café et après vers 18h00 (jambon + banane ) puis j&eunso;rqchaîne avec 3heures de fitness (step…). En général je remange à 22h00. Sur la plage des 3 heures je sens une petite faim, mais que me conseil tu de prendre pour rester dans le bain ?Du sucre ou pas ?MerciSandra

    Mi piace

  7. Nuccio Valenza ha detto:

    Caro Luca , mi congratulo per il tuo blog su cui ho trovato interessantissimi spunti.
    Sei anche un bravo tecnico elettronico e mi ha appassionato il montaggio dei pannelli solari che hai realizzato.
    i fogli elettronici che realizzi sono fantastici . Insomma ti consiglierei di ampliare e pubblicizzare meglio il tuo blog .
    Vorrei da te qualche consiglio per il mio impianto fotovoltaico che sto realizzando con 3 batterie da 200 ah ma da 4Volt , ma magari privatamente.
    Grazie
    Nuccio Valenza nucciovalenza@tin.it

    Mi piace

    • Luca Ranzetti ha detto:

      Ciao Nuccio. Sicuramente intendevi una tensione di 24 volt e non di 4. Mantenere un impianto a 24 volt ha vantaggi e svantaggi. Il vantaggio è di avere la metà degli Ampere circolanti sulla linea quindi sezione dei cavi più piccola ma hai il grosso problema a valle di dover convertire la tensione a 12 su quasi tutti i dispositivi (radio, illuminazione e servizi in generale). Ti salvi giusto con il frigo e le pompe che si trovano in commercio anche pe rimpianti a 24 volt.
      Personalmente i 12 volt mi sembrano ancora la scelta migliore. Hai 3 batterie da 200 Ah, se sono gemelle, nuove o comunque di età molto simile, le unisci in parallelo e mantieni un ottima riserva per i servizi evitando anche il ripartitore di carica che ha sempre le sue dispersioni. Se le batterie sono di marca differente o magari con qualche anno alle spalle, inserisci un ripartitore ed eviti che una possa scaricarsi sull’altra. Potresti decidere anche di sezionare in due linee separate ma se non devi dedicare una batteria all’avvio del motore, mi sembra inutile.

      Mi piace

  8. Giuseppe ha detto:

    Cari Luca e Monica… ero alla ricerca di qualche consiglio per pianificare la nostra prima vacanza in barca…. e la vostra check list cambusa e’ una miniera!!!
    Grazie tante e buona vacanza in Croazia!
    Giuseppe &co

    Mi piace

  9. Luca Ranzetti ha detto:

    Grazie Giuseppe. Ora siamo a Telascica park. Domani, visita alle scogliere e poi 12 miglia per Zut anticipando di un giorno il programma. Non conviene stare due giorni nel parco. Una volta viste le scogliere e il lago salato meglio uscire e risparmiamo 220kn (30 euro).

    Mi piace

  10. Gianni ha detto:

    Ciao Luca sono gianni Fachel e sono alle prese per installare il pilota automatico io l’ho avevo già’ sul viko 20 trovo un po’ di difficoltà’ sul viko 23 mi puoi dare qualche dritta? Grazie

    Mi piace

    • Luca Ranzetti ha detto:

      Ciao Gianni. Se hai un Raymarine ST1000 o 2000 dovresti avere anche il manuale in dotazione che spiega bene l’installazione. Se ti manca quello in italiano te lo posso inviare. Se il problema è sulla trasmissione dati spiegami cosa non funziona… 😉

      Mi piace

      • Gianni fachel ha detto:

        Si ho lo stesso raymarine sp1000 che avevo sul Viko 20 ma il mio problema e’ come lo hai piazzato sulla barra del timone e
        Sulla parte poppiera? Dato che bisogna rispettare le due misure basilari ( i 46 cm sulla barra del timone a i 56’9 cm ) grazie

        Mi piace

  11. Luca Ranzetti ha detto:

    Un foro sul timone e un foro sulla seduta di destra. Nella camera di poppa, togliendo il pannello in legno a soffitto, si accede facilmente al lato interno della seduta quindi puoi rinforzare con della pasta di vetroresina il nottolino di ottone che supporta il perno dell’autopilota (ti consiglio di rinforzarlo altrimenti dopo un poco prende gioco allargando il foro). Anche il connettore dati/alimentazione risulta agevole montarlo in quella zona sempre per il fatto di poter accedere comodamente all’interno. Nelle numerose foto che ho pubblicato troverai sicuramente quelle che ritraggono l’autopilota. Lo si vede anche nei video nella apposita sezione. Le misure che ho sono perfette e l’autopilota è perfettamente in piano senza l’ausilio di staffe o altri accessori.

    Mi piace

  12. Luca Ranzetti ha detto:

    Incredibilmente in tre anni di foto a Kairos, non ho mai fotografato l’autopilota ma lo trovi filmato nella sezione video dove ne spiego il funzionamento connesso ad OpenCPN. Mi hai dato lo spunto comunque per pubblicarne l’installazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...